Mappa e punti di osservazione

Accesso alla Riserva

L'accesso alla Riserva e ai suoi capanni di osservazione è libero e gratuito tutto l'anno per i visitatori a piedi, a cavallo o in bicicletta, mentre è sempre vietato l'accesso ai mezzi a motore (con la sola eccezione per gli ospiti che pernottano presso la Foresteria, le persone disabili o autorizzate dall’ Ente di gestione).
Tre sono gli ingressi alla Riserva: l'ingresso di Morozzo (al fondo del piazzale del distributore di carburante "Gazzola", ampio parcheggio), l'accesso riservato esclusivamente ai visitatori con disabilità (da Morozzo) e l'ingresso di Crava (lungo la Strada Statale 120 dopo il ponte sul Pesio, ampio parcheggio). Quest'ultimo accesso presentava un tratto pericoloso in caso di forti piogge, soggetto ad allagamenti in caso di esondazione del torrente Pesio: dall'autunno 2018, un quarto accesso (variante) permette di accedere alla ricerca evitando la parte critica del percorso. Consulta la mappa aggiornata della Riserva.

Itinerari

La visita della Riserva è facilitata dalla presenza di alcuni itinerari: un percorso naturalistico, una pista ciclabile e un percorso equestre permettono di scoprire la natura della Riserva a piedi, in bicicletta o a cavallo. Se vuoi farti accompagnare per nell'osservazione di animali e piante, rivolgiti a una Guida naturalistica del Parco. Scegli l'accesso e il percorso più adatti a te sulla mappa della Riserva.

Il percorso naturalistico e la pista ciclabile

Il percorso naturalistico, costeggia per un tratto il torrente Pesio, compiendo successivamente una deviazione verso il lago di Crava; ritornando sui propri passi supera un canale, attraverso un caratteristico ponticello in legno, e risale fino a raggiungere la pista ciclabile. Questa si sviluppa per 3 Km, scendendo dall’abitato di Crava per risalire a Morozzo. Proseguendo lungo il percorso naturalistico, si raggiunge il Centro visita, dal quale partono gli itinerari verso i numerosi punti di osservazione e il capanno sommerso.

Il percorso equestre

Comprende il percorso naturalistico oltre ad un tracciato sul lato tra Rocca de’ Baldi e S. Biagio di Mondovì. Quest’ultima parte inizia sulla destra del primo tornante della strada che dall’ingresso dell’Oasi porta al paese di Rocca de’ Baldi. Il percorso, quasi tutto su strada sterrata, si sviluppa in direzione ovest ed è lungo circa 5 km (si percorre in circa 2 ore); attraversa aree boschive e coltivate e il territorio di alcune aziende agricole.Alla fine del percorso è possibile sostare presso il Centro Ippico Monregalese dotato di ampio e ospitale maneggio.

I capanni di osservazione

Sei comodi capanni in legno sono installati lungo le sponde del lago di Morozzo e degli stagni vicini, nei pressi della Foresteria dell'Oasi e del Centro visita della Riserva. Un capanno di osservazione è ubicato sulle sponde del lago di Crava all'estremo opposto della Riserva, mentre il capanno per la visione subacquea è situato a circa metà del percorso fra il Centro Visita e l'ingresso di Crava. Da qui, attraverso una vetrata, è possibile osservare e riconoscere carpe, tinche e alcune anatre tuffatrici.

Il Centro visite

Un casale completamente ristrutturato ospita il Centro visite (di proprietà della LIPU ), davanti allo stagno ricreato con acqua bassa e folta vegetazione palustre, che accoglie molte specie di anatre, aironi e limicoli. È un vero e proprio Centro di educazione ambientale, dove vengono organizzate moltissime attività per bambini e ragazzi. Il Centro visite, inoltre, è dotato di un'aula didattica, una sala proiezioni, una sala osservatorio, spazi e materiali per giochi collettivi e servizi igienici. Per informazioni: lipu.it | oasi.cravamorozzo@lipu.it
Tel: 0174 086108 | 347 764 8262 (Enrico Rinaldi).

La Foresteria dell'Oasi

A poca distanza dal Centro visite, un fienile ristrutturato di recente ospita l'accogliente Foresteria dell’Oasi, con locali adibiti a ristorazione al piano terreno e camere al primo piano. La Foresteria, in collaborazione con l’Ente Parco delle Alpi Marittime, le Associazioni presenti sul territorio, la LIPU e le Guide Naturalistiche, organizza laboratori per bambini e adulti, attività per famiglie e dedicate alle persone diversamente abili, eventi culturali, iniziative dedicate all'approfondimento di temi naturalistici e all'osservazione degli animali, attività all'aria aperta (nordic walking, yoga) e tanto altro. La struttura è servita da un bagno accessibile anche alle persone diversamente abili al piano terreno e di bagni con doccia al primo piano di pertinenza delle camere. Sono disponibili 12 posti letto suddivisi in due camere, in grado di ospitare singole famiglie o gruppi. Punto di riferimento pe rle attività didattiche, la Foresteria organizza inoltre apericene, rinfreschi, buffet, merende e feste di compleanno a contatto con la natura e nel suo pieno rispetto.